Ultimo aggiornamento ad agosto 7, 2022

Il deserto è un luogo duro per le piante a causa dell'asciutto, aria calda e mancanza di precipitazioni. Per trasportare i nutrienti dalle loro radici, normalmente le piante fanno evaporare l'acqua dalle loro foglie in un processo chiamato traspirazione. Ma nel deserto, dove l'acqua è difficile da trovare, molte piante si sono adattate per risparmiare acqua.

Le piante possono conservare l'acqua in diversi modi: possono controllare la quantità di acqua persa con la traspirazione, l'importo che possono ottenere o l'importo che possono memorizzare. Se una pianta ha adattamenti che la aiutano a far fronte al clima desertico, lo chiamiamo a xerofita, una parola che significa “pianta secca“.

Piante nel deserto

Che tipo di piante crescono nel deserto?

Le piante del deserto includono principalmente piante grasse, questo è, cactus e altre piante che immagazzinano molta acqua per aiutarli durante la stagione secca. Durante piogge leggere, queste piante assorbono quanta più acqua possono contenere, conservandolo in grandi aree di stoccaggio nelle radici, foglie o steli.

Alcune piante del deserto vivono e crescono solo durante la stagione delle piogge, producendo semi che possono tollerare la stagione secca. Queste piante sono chiamate “annuali” perché ricompaiono ogni anno. Così la pianta adulta, che perde più acqua del seme, evita il caldo, condizioni asciutte delle stagioni secche del deserto.

Altro le piante del deserto chiamate perenni vivono per diversi anni ma può andare in letargo o diventare dormiente durante la stagione secca.

Molte piante del deserto non immagazzinano abbastanza acqua, muoiono o diventano dormienti durante la stagione secca. Invece, queste piante sono in grado di sopportare o sopportare le parti più calde e siccitose dell'anno.

Adattamenti

Un paio di trucchi aiuta queste piante a gestire le condizioni del deserto. Le spine aguzze che vedi i suoi cactus e altre piante aiutano a proteggerli dal sole, mantenendoli al fresco, oltre a difendere la pianta dai predatori.

Alcune piante, come gli alberi di Mesquite, possiedono fittoni molto lunghi che raggiungono più di 100 piedi per raggiungere la falda freatica, acqua immagazzinata in profondità nel sottosuolo.

Per alcune piante, un modo per assicurarsi che abbiano abbastanza acqua è sbarazzarsi della concorrenza, questo è, piante vicine. Una pianta chiamata “creosoto” produce prodotti chimici speciali, o tossine, che rilascia nel terreno vicino.

Queste tossine rendono difficile la crescita di altre piante in quel terreno. Questa strategia di adattamento è chiamata “allelopatia” e tiene fuori le piante che consumerebbero l'approvvigionamento idrico del creosoto.

I fiori crescono anche nel deserto, e di solito i loro bulbi sono abbastanza resistenti da poterlo fare sopravvivono nel terreno senza fiorire per mesi o addirittura anni fino a quando non si verificano le condizioni per la fioritura.

Questo fenomeno è particolarmente evidente in alcune località come il deserto di Atacama dove le precipitazioni sono così scarse che si verificano in cicli di 3 a 7 anni, durante il quale il fenomeno di “fioritura del deserto” può verificarsi con over 200 specie di fiori selvatici che appaiono tutte insieme e trasformano completamente il paesaggio del deserto.

Alcuni esempi di adattamenti delle piante del deserto:

  • Foglie più piccole con pochi stomi (buchi) per ridurre la traspirazione e la perdita di acqua
  • La fotosintesi viene eseguita direttamente nello stelo anziché nelle foglie (per esempio. pastiglie di cactus)
  • Alcune piante crescono foglie solo durante la stagione delle piogge e le lasciano cadere durante la stagione secca
  • Spine e peli per abbattere il vento caldo e offrire ombra per arginare
  • Apparati radicali molto diffusi per massimizzare l'assorbimento dell'acqua piovana
  • Alcuni fiori del deserto possono rimanere dormienti come bulbi durante gli anni più secchi

Piante del deserto

Sotto, un elenco di piante del deserto con immagini compresi i cactus iconici, succulente, fiori e alberi che crescono solo negli ambienti desertici più rigidi e caldi, climi secchi.

Cactus Saguaro

Cactus Saguaro (Carnegie gigantea)

Il saguaro è un grande cactus che cresce in Arizona ed è il simbolo del deserto di Sonora. Cresce molto lentamente, e fino a 75 possono passare anni prima che si formino i rami caratteristici. Raggiunge notevoli altezze, il più grande conosciuto esistente misurando 13 metri di altezza e 3 metri di circonferenza. La sua struttura gli permette di immagazzinare un'enorme quantità di acqua, fino a 5 tonnellate. Anche la sua longevità è incredibile: il saguaro può essere all'altezza 300 anni.

Cactus a botte d'oro

Cactus a botte d'oro

Questo cactus è originario dei deserti americani del sud-ovest, ed è uno dei più grandi in quel territorio ostile: è all'altezza 3.5 metri di altezza, e le sue spine possono raggiungere 25 centimetri. È anche all'altezza 150 anni, e può durare 6 anni senz'acqua.

Cactus a canne d'organo

Cactus a canne d'organo (Stenocereus thurberi)

Stenocereus thurberi è un cactus colonnare che può raggiungere dimensioni elevate; è soprannominato "cactus a canne d'organo" per via dei suoi steli perfettamente cilindrici che crescono simmetricamente a varie altezze. Il suo corpo verde brillante è ricoperto da spesse spine nero-brunastre che creano un bel contrasto cromatico, ei suoi fiori primaverili sono grandi e rosso porpora molto vistosi. È una pianta a crescita lenta diffusa nei deserti rocciosi del Messico e degli Stati Uniti.

Cactus di torcia d'argento

Cactus di torcia d'argento (Cleistocactus strausi)

Originario della Bolivia e dell'Argentina, è anche conosciuto come torcia lanosa per il suo “fogliame” argenteo,” che in realtà è costituito da sottili spine biancastre. Può suonare strano, ma questa pianta del deserto sopravvive anche a temperature gelide fino a 14°F (-10°C). Può raggiungere un'altezza di tre metri, e in tarda estate è adornato di fiori cilindrici rossi.

Triangolo Bur Ambrosia

Triangolo Bur Ambrosia (Ambrosia deltoidea)

Questa pianta, che cresce nel deserto di Sonora, particolarmente nelle zone rocciose, si distingue per la sua struttura arbustiva, con molti rami che si aggrovigliano quando muoiono, eppure rimani nel baldacchino. La funzione di questa pianta è anche quella di proteggere altre specie vegetali, fornendo ombra, e azoto nel suolo. Non è commestibile per nessun tipo di mammifero, e può causare dermatiti negli esseri umani.

Saltando Cholla

Saltando Cholla (Cylindropuntia fulgida)

Il cholla che salta è un tipo di cactus arborescente che può crescere fino a 13 piedi di altezza, con rami pendenti che si incatenano. Cresce negli Stati Uniti meridionali e nello stato messicano di Sonora, dove le piante crescono fitte, formando piccole foreste. Avere come habitat luoghi spesso inaccessibili e inospitali, la popolazione di questa pianta rimane stabile, anche se in tempi di siccità fornisce cibo e acqua ad alcuni tipi di animali, come la pecora bighorn.

Deserto Ironwood

Deserto Ironwood (Olneya Tesota)

Olneya Tesota, comunemente noto con il nome Ironwood, cresce solo nel deserto di Sonora in Nord America, e pur essendo un albero che può raggiungere 10 metri di altezza, appartiene alla famiglia delle Fabaceae, come i legumi. Questa pianta attira un tipo specifico di pipistrello che migra attraverso il deserto seguendo la fioritura dell'arbusto da sud a nord.

Pianta da baseball

Pianta da baseball (Euforbia Obesa)

Questo tipo di succulenta dal nome divertente è originario del deserto del Karoo, Sud Africa, ed è purtroppo una pianta in via di estinzione in natura a causa della raccolta indiscriminata. Rimane sempre piccolo, mai eccedere 15 centimetri di diametro, e la sua crescita è molto lenta. Ha una forma quasi sferica che gli conferisce l'aspetto di una palla da baseball, da qui il nome.

Weltwischia / Tumbo ad albero

Weltwischia / Tumbo ad albero (Welwitscha Mirabilis)

Una pianta dalla forma molto insolita originaria del deserto della Namibia, è incredibilmente longevo con alcuni esemplari in più 2,000 anni e sono quindi considerati fossili viventi. Il nome scientifico è Welwitschia Mirabilis ma si chiama semplicemente Weltwischia o Tree Tumbo. Anche se può sembrare una pianta cespugliosa, in realtà ha solo due foglie, cresce sdraiato per terra, fino a cinque metri di lunghezza. Le foglie si seccano alla fine, ma crescono continuamente dalla base, dando a questa pianta del deserto l'aspetto di un grappolo di nastri verdi.

Palma a ventaglio del deserto

Palma a ventaglio del deserto (Washingtonia filifera)

La palma a ventaglio del deserto, noto anche come Palma della California, è l'iconica palma originaria del sud-ovest degli Stati Uniti e del Messico. È caratterizzato da un tronco colonnare con foglie a ventaglio. Anche se è un albero del deserto, si adatta facilmente a diversi tipi di clima ed è comunemente usata come pianta ornamentale in tutto il mondo.


Leggi anche: Elenco dei fiori del deserto


lascia un commento