Ultimo aggiornamento ottobre 11, 2022

Cosa rende così speciale correre nel deserto? Correre sulla sabbia richiede uno sforzo maggiore rispetto alle superfici piane, per di più, la temperatura nel caldo deserto può salire fino a 50°C durante il giorno quando il sole è luminoso, e poi scendere rapidamente a 3°C di notte. Il terreno è vario tra le dune, altipiani sassosi, sentieri, piccoli urti, con animali pericolosi nascosti e pronti a pungere...

Così, in questo ambiente, il corridore è davvero messo alla prova! Partecipando ad un maratona nel deserto è impegnativo e sicuramente non per tutti, ma sicuramente può essere un'esperienza unica e molto gratificante da provare almeno una volta.

Nell'ambito dell'Associato Amazon e del Programma Partner eBay, guadagniamo dagli acquisti idonei sugli articoli pubblicizzati su questo sito web.

Correre la Marathon des Sables nel deserto del Sahara
Toti Fernández alla Marathon des Sables nel deserto del Sahara, 2003. Foto per gentile concessione di Kaisov.

Maratone nel deserto

La storia di corsa nel deserto iniziato nel 1984 quando Patrick Bauer, un francese con la passione per le maratone, riuscì per la prima volta a completare in solitaria la traversata del Sahara marocchino. Due anni dopo, in 1986, è stata organizzata la prima Maratona Des Sables: una maratona nel deserto che ripercorre le gesta di Bauer.

Fin dall'inizio questa gara, soprannominato “Il Leggendario”, entra a far parte delle grandi ultramaratone, diventando un appuntamento da fare almeno una volta nella vita per tutti gli ultra-raceristi. Per rendere la gara ancora più epica, come se corressi 250 i chilometri nel deserto non erano sufficienti, i corridori devono essere autosufficienti in termini di cibo: questo significa che lungo il percorso non sono presenti punti di ristoro come nelle classiche maratone.

I partecipanti sono dati solo 9 litri di acqua al giorno, con cui devono fare tutto: bere, mangiare e, quando possibile, lavarsi. Il cibo è interamente responsabilità dei singoli atleti, che deve portare nello zaino tutto il necessario per mangiare.

Marathon des Sables – Deserto del Sahara, Marocco

Il Maratona delle Sabbie (Francese per “Maratona di sabbia”) è un multigiorno, 251 km (156 mi) ultramaratona che si tiene ogni anno nel deserto del Sahara del Marocco, e è considerata la corsa podistica più difficile sulla Terra.

Questa estenuante corsa a tappe di sette giorni ha messo alla prova anche i corridori più esperti. I partecipanti devono affrontare condizioni meteorologiche estreme e una temperatura media giornaliera di 104F (40°C), che scende bruscamente di notte come tipico dei climi desertici. Sono comuni forti venti e tempeste di sabbia. Questo in aggiunta al terreno roccioso, dune di sabbia, la fame e la sete incontrollabili.

La Marathon des sables non è certo una passeggiata nel parco, ma, secondo molti corridori che l'hanno fatto, rimane la competizione più eccitante, un'esperienza incredibile capace di darti un'immensa fiducia nelle tue capacità.

Per questa gara, i corridori tendono a farlo iscriversi con due anni di anticipo a causa della forte domanda e il costo di registrazione è di circa $5,000.

Simpson Desert Ultra – Simpson Desert, Australia

La Simpson Desert Ultra è una delle ultime aggiunte all'elenco delle ultramaratone nel deserto. Si svolge nel cuore dell'entroterra australiano, vicino alla città di Birdsville nel Queensland meridionale. Ci sono distanze di 100 km, 75km, 50km, e 25 km che coprono un'ampia gamma di terreni, quindi c'è qualcosa sia per i nuovi arrivati ​​nella scena ultra che per coloro che sono abituati alla natura ardua di questi eventi.

Anche se non dura come la Marathon des Sables, senza dubbio mette alla prova i limiti di ogni partecipante e glielo permette immergersi in un aspetto davvero unico del paesaggio australiano, dalle imponenti dune di sabbia alle pianure rocciose di gibber.

Maratona delle Sabbie - Correre nel deserto
Maratona delle Sabbie, 2009. Foto per gentile concessione di tenda89.

Suggerimenti per la corsa nel deserto

Addestramento

Ogni piano di formazione dovrebbe essere adattato alle caratteristiche individuali, Esperienza, e livello Questo è particolarmente importante quando si corre in un paesaggio desertico con condizioni meteorologiche estreme. Come regola generale, tieni presente quanto segue:

  • Non sottovalutare il tuo allenamento di resistenza. Prova a diversifica i tuoi regimi di allenamento lavorando a ritmi diversi: resistenza ma anche soglia, velocità aerobica massima (MA) addestramento, eccetera. Idealmente, prova ad allenarti due o tre volte a settimana in preparazione per una gara nel deserto.
  • Per la resistenza, non è necessario correre per più di 2 ore al giorno. Soprattutto la settimana prima di una gara, risparmia le energie e cerca di non esagerare. D'altro canto, è essenziale fare un'escursione o correre (alternando camminata e corsa), per diverse ore almeno una volta alla settimana. Coglila come un'opportunità per farlo aumentare il dislivello e abituarsi a percorsi tecnici. Se hai l'opportunità di allenarti nel deserto, sfruttalo al meglio.
  • Quando si esegue l'allenamento a intervalli, 30 minuti di riscaldamento e 15 minuti di recupero sono sufficienti. Non esagerare inutilmente e lavora meglio sui tuoi standard. Quando si fa resistenza, 30 a 40 minuti sono sufficienti. Non mischiare diversi regimi di allenamento in una sessione, dai al tuo corpo abbastanza tempo per abituarsi ai diversi movimenti e riprendersi dalla fatica.
  • Portare lo zaino troppo spesso corre il rischio di esporsi a sovraccarico e lesioni. È preferibile iniziare ad indossarlo solo nell'ultimo periodo prima di una gara, non più di un mese prima.
  • Non correre troppe miglia in una volta. Ricorda: chi va piano va sano e va lontano. Non logorarti troppo in fretta. Bevi molti liquidi e mantieniti idratato, riposati se ti senti stanco, e ascolta il tuo corpo.

Prima della gara

Le gare a piedi nel deserto sono al di sopra di ogni altra cosa le gare di resistenza e i corridori devono prepararsi mentalmente oltre che fisicamente per l'esercizio. Perciò, è anche necessario concentrarsi sull'aspetto dietetico. Dal momento che la gara si svolge in autosufficienza sotto un sole cocente del deserto, il corridore dovrà esserlo ben idratato e ben nutrito per non soccombere agli elementi. La maggior parte dei corridori, consapevole della difficoltà dell'evento, scegli di seguire una dieta equilibrata già con mesi di anticipo.

Durante la gara

Nella maggior parte delle gare nel deserto come le Marathons des Sables, i corridori sono autosufficienti per la durata della manifestazione. Devono inoltre viaggiare leggeri e avere una razione minima di 2000 kcal/giorno. L'obiettivo è ripristinare le riserve che l'organismo consumerà durante la gara.

L'ipoglicemia è l'esaurimento delle riserve di zucchero del corpo. Quando la glicemia scende, provoca esaurimento totale nel corpo. Perciò, dovrai pensarci optando per cibi e liquidi ricchi di carboidrati perché saranno più facili da ingerire mentre si cammina. Aiuteranno anche a ridurre i sobbalzi durante la gara. Anche, ricordati di idratarti prima, durante e dopo la gara per evitare la disidratazione. A causa di ciò, dovrai fare il pieno di acqua ed energia. Presi insieme, aiuteranno il tuo corpo a sopportare meglio la prova.

Si prega di notare che non ci sono servizi igienici, docce, elettricità o prese elettriche durante la Marathon des Sables. Ecco alcune piccole attrezzature per garantire un'igiene minima: Asciugamano in microfibra Guanti per la freschezza: questi guanti consentono il lavaggio senza acqua. Filo e aghi, toppa in tessuto, colla: una buona rigidità è anche un buon tuttofare. Cleenex, crema solare a prova di deserto, crema antifrizione, sapone, sono necessari anche i tappi per le orecchie.

Dopo la gara

Sia il corpo che la mente sono stanchi, e il corridore deve gradualmente tornare a una dieta più regolare. A rischio di disturbare il proprio sistema digestivo, meglio prenderla lentamente ed evitare razioni eccessivamente golose e pietanze difficilmente digeribili a favore di razioni più leggere in quantità moderate.

In sintesi, dieta e idratazione sono importanti quando si intraprende questo tipo di avventura. Da la Marathon des Sables è una prova di resistenza, il corpo dovrà essere in grado di resistergli, ecco perché è importante avere una dieta adeguata.

Corridori del deserto alla Marathon des Sables a 2010
Corridori alle Marathons des Sables 2010. Foto per gentile concessione di Achim Knacksterdt.

Ingranaggio & Attrezzatura

Rispetto alle maratone standard, correndo nei deserti richiede di prestare molta più attenzione a ciò che portano con sé nello zaino. Questi includono abbigliamento adatto al deserto, snack pieni di energia, elementi essenziali per il campeggio nel deserto e equipaggiamento di sopravvivenza.

Nota che il Marocco ne ospita tanti 12 specie di serpenti e 10 tipi di scorpioni, che sono tutti velenosi (per fortuna, la maggior parte sono notturni). Animali velenosi si trovano anche nell'entroterra australiano, quindi assicurati di te ricerca la fauna selvatica e i possibili pericoli del deserto specifico in cui si sta svolgendo la tua corsa.

Articoli obbligatori

Per il Maratona delle Sabbie, lo zaino di ogni partecipante deve pesare in mezzo 6.4 kg e 15 kg, compreso il cibo (ma non acqua). Il giorno prima della gara, gli organizzatori pesano ogni pacco e controllano le forniture necessarie:

  • zaino o zaino
  • sacco a pelo
  • torcia frontale e un set completo di batterie di riserva
  • bussola
  • accendino
  • fischio
  • coltello con lama in metallo
  • disinfettante topico
  • anti-veleno
  • specchio del segnale
  • foglio di sopravvivenza in alluminio
  • Crema solare SPF100+
  • passaporto/carta d'identità
  • certificato medico originale fornito da AOI, compilato e firmato dal medico
  • ECG originale e sua traccia

Vestiti da corsa nel deserto

Il deserto è caratterizzato da condizioni meteorologiche variabili, con un'escursione termica molto alta tra il giorno e la notte. Per sapere come vestirsi nel deserto, è importante essere consapevoli del fatto che il i giorni nel deserto sono estremamente caldi ma di notte può fare molto freddo all'improvviso.

Inoltre, le condizioni meteorologiche possono portare forti venti, tempeste di sabbia, o ondate di calore difficili da prevedere. Perciò, il modo giusto per affrontare il deserto è portare l'attrezzatura giusta e essere pronto a tutto.

Camicia e pantaloni

Potrebbe sembrare una buona idea metterti a nudo il più possibile quando fa caldo, ma nel deserto è bene fare esattamente il contrario: copriti dalla testa ai piedi, a proteggiti dalle scottature, granelli di sabbia e rocce, punture e morsi di insetti e animali che può nascondersi tra le dune.

In genere si consiglia di indossare un abbigliamento leggero, camicie e pantaloni a maniche lunghe dai colori vivaci e larghi, e potresti voler portare una giacca anche per quelle fredde notti nel deserto.


Maglietta Cool Dri a maniche lunghe da uomo di Hanes UPF 50+


Pantaloni da uomo elasticizzati trasformabili Little Donkey Andy, Pantaloni da escursionismo ad asciugatura rapida con zip, Protezione UV, Leggero


Butrends Pantaloni Capris da escursionismo da donna Tasche con cerniera per esterni Pantaloni cargo da viaggio per allenamento

Calzature

Tre capi di calzature proteggeranno i tuoi piedi, dita dei piedi e caviglie nel deserto: calze merinos, scarpe da trekking e ghette del deserto.

I calzini in lana merino faranno in modo che i tuoi piedi non assorbano troppo sudore grazie alle proprietà antitraspiranti del tessuto, mentre le ghette aggiungeranno un ulteriore livello di protezione contro detriti e serpenti / morsi di scorpione.

Per scarpe da corsa nel deserto, optare per qualcosa che è ben ammortizzato, ma progettato per la trazione su terreni rocciosi (ricordare: non correrai Appena su sabbia soffice!)

Oboz Sawtooth II Basso B-Dry

Oboz Sawtooth II Basso B-Dry
Hoka One One Clifton 7

HOKA ONE ONE Clifton 7
Scarpe Xero Terraflex
Scarpe Xero Barefoot Terraflex
Leggi di più: Le migliori scarpe per la corsa nel deserto
Questa immagine ha un attributo alt vuoto; il suo nome file è image-39.png


75% Calzini in lana merino
Questa immagine ha un attributo alt vuoto; il suo nome file è image-34.png

66% Calzini in lana merino

Questa immagine ha un attributo alt vuoto; il suo nome file è image-46.png


40% Calzini in lana merino
Leggi di più: I migliori calzini per la corsa nel deserto

Copricapo

Per quanto riguarda i copricapi, nel deserto, vorrai proteggi la tua fronte, occhi e bocca. UN cappello da corsa nel deserto farà miracoli contro i raggi del sole, ma potresti anche voler investire in a foulard e un paio di occhiali antipolvere come una forma di scudo dalle particelle di sabbia per quando il tempo diventa ventoso.

Cappelli da corsa nel deserto


Cappello da sole Sombriolet per la ricerca all'aperto

Columbia Unisex adulto Bora Bora Booney

Cappello da sole Panama Jack Mesh Crown Safari
Leggi di più: Il miglior cappello per il deserto

Sciarpe da corsa nel deserto

Questa immagine ha un attributo alt vuoto; il suo nome file è image-56.png
100% shemagh di cotone
Questa immagine ha un attributo alt vuoto; il suo nome file è image-58.png



100% kefiah di cotone
Questa immagine ha un attributo alt vuoto; il suo nome file è image-57.png

Shemagh misto cotone/poliestere

Protezione solare

Va da sé, ma a crema solare ad alta protezione (per esempio. Sun Bum SPF originale 70) sarà il tuo migliore amico sotto il sole cocente di qualsiasi deserto caldo. Assicurati di riapplicarlo regolarmente, ogni due ore a seconda di quanto è forte il sole.

Non devi solo proteggere la tua pelle, ma anche i tuoi occhi possono essere soggetti a scottature, Così indossare occhiali da sole UV400 da cui ti proteggerà 99%-100% di raggi UV mentre corri nel deserto.


SPF 100 Banana Boat Sport Ultra

SPF 100 Neutrogena Ultra Sheer Dry-Touch

SPF 100 La Roche-Posay Anthelios

SPF 110 Scudo dell'età di Neutrogena
Leggi di più: La migliore crema solare per il deserto

Il i migliori occhiali da sole per il deserto offrono la massima protezione dai raggi UV con una valutazione di UV400, che blocca 99-100% di raggi UV.

I MIGLIORI OCCHIALI ECONOMICI

SUNGAIT Occhiali da sole rettangolari polarizzati ultra leggeri Protezione UV400

SUNGAIT Occhiali da sole polarizzati
MIGLIOR DESIGNER
OCCHIALI

Occhiali da sole in legno fatti a mano con lenti polarizzate UV400 & Templi primaverili

Occhiali da sole in legno fatti a mano da amache
OCCHIALI DI MASSIMA QUALITÀ

Occhiali da sole BNUS per uomo & Donne, Lente in vetro polarizzato, Colore specchiato antigraffio

Occhiali da sole BNUS
I MIGLIORI OCCHIALI PER BAMBINI

ACBLUCE Occhiali da sole sportivi polarizzati per bambini Montatura flessibile in TPEE con cinturino regolabile per ragazzi e ragazze 5-13

Occhiali da sole polarizzati per bambini ACBLUCE
Leggi di più: I migliori occhiali da sole per il deserto

Salute e pronto soccorso

L'acqua è la scelta più ovvia quando si tratta di idratazione, ma potresti anche voler portarne alcuni bevande sportive e altre fonti di elettroliti per reintegrare i tuoi liquidi. Per la nutrizione, scegliere cibi adatti al deserto da mangiare in campeggio e barrette energetiche per tenerti alimentato durante il giorno.

Infine, ricorda che l'incidente può e probabilmente accadrà – an kit di pronto soccorso per sport all'aria aperta e un kit per il trattamento dei morsi di serpente può fare la differenza tra un'esperienza di corsa memorabile nel deserto e una da dimenticare. Oh, e non pensi nemmeno di unirti alla gara senza a assicurazione sportiva che copre le ultra maratone.


Sport sulla sabbia


Sandboarding
Slittino sulla sabbia
Imbarco sul vulcano

Sci sulla sabbia
Kite di sabbia

Corsa nel deserto
Colpire le dune
Escursioni nel deserto & Campeggio
Viaggio nel deserto
Campeggio nel deserto
Corsa nel deserto

Leggi anche: Come allenarsi per un evento di resistenza nel deserto

Sandboarding.com

La tua fonte di informazioni n°1 sul mondo degli sport sulla sabbia e dei viaggi avventurosi nel deserto. I nostri articoli sono il risultato di ricerche approfondite, esperienza personale, e condivisione delle conoscenze all'interno della comunità globale di sandboarding.