Ultimo aggiornamento a gennaio 16, 2024

La sopravvivenza nel deserto non è un'impresa facile. This is true both among the dunes of the Sahara desert in North Africa and in the rocky fields of the Sonoran desert in North America.

Staying alive in such a hostile enviroment requires a lot of preparation. The hostile environment demands resilience and adaptability, presenting challenges not found elsewhere.

Le temperature nel deserto possono raggiungere valori che arrivano fino a 130-140F (40-60°C) gradi all'ombra, mentre a livello del suolo la sabbia può arrivare fino a 80 gradi.

Il calore che si prova camminando in un caldo deserto è indescrivibile e opprimente.

In una normale giornata nel deserto le temperature sono soffocanti, con queste temperature la morte si verifica principalmente a causa del colpo di calore e della disidratazione.

Come se non fosse già abbastanza, il problema opposto si verifica di notte: le temperature scendono bruscamente e rapidamente e ti lasceranno morire di freddo se non sei vestito adeguatamente.

E il deserto è anche soggetto a tutti i tipi di condizioni meteorologiche estreme, dalle inondazioni improvvise ai temporali ai tornado.

Per quanto riguarda la fauna selvatica, a seconda della tua posizione, potresti trovarti faccia a faccia con serpenti pericolosi, scorpioni, o cani selvatici (come il coyote).

Nell'ambito del programma Amazon Associate, guadagniamo dagli acquisti idonei.

Sopravvivenza nel deserto: il gatto selvatico mangia la preda
Gatto del deserto che mangia la preda.

Come sopravvivere nel deserto

  1. Conserva le energie. Cerca di muoverti solo durante le ore più fresche della giornata, come all'alba e al tramonto. Evita le ore di punta del sole nel pomeriggio, quando il caldo è più forte. Ciò contribuirà a prevenire il colpo di calore e la disidratazione.
  2. Coprire. Proteggi ogni centimetro di pelle dal sole indossando maniche lunghe e pantaloni, scarpe chiuse, e un cappello o un velo. I tuoi occhi sono anche sensibili ai raggi UV, quindi anche gli occhiali da sole possono aiutare a proteggerli. Questo aiuterà a prevenire le scottature, che può essere molto doloroso e può rendere difficile muoversi.
  3. Trova riparo. Organizza un campo dove puoi passare la notte. Accendi un fuoco da campo per riscaldare e cucinare. Evita di accamparti in depressioni che potrebbero allagarsi rapidamente in caso di tempesta. Questo ti fornirà un posto sicuro dove dormire e una fonte di calore e luce.
  4. Trova l'acqua. Cerca qualsiasi segno di vegetazione, come cactus o altre piante, e seguilo finché non trovi a fonte d'acqua. Fai bollire sempre o usa un depuratore prima di bere per evitare di ammalarti. Questo è essenziale per la sopravvivenza poiché il corpo umano può durare solo pochi giorni senza acqua.
  5. Trovare cibo. Molti tipi di piante del deserto, compresi i cactus, sono commestibili. Frutta, semi, e anche i fiori possono essere mangiati. È possibile cacciare animali per il cibo, ma potrebbe essere meglio conservare l'energia per qualcos'altro se sei in una situazione di sopravvivenza. È importante sapere che nel deserto potresti dover sopravvivere con pochissimo, quindi è importante sapere come trovare il cibo, acqua e riparo con niente.

Guida alla sopravvivenza nel deserto

Durante il giorno, prevenire il colpo di calore e la disidratazione dovrebbe essere la tua preoccupazione principale.

Entrambi i fenomeni si verificano molto rapidamente ecco perché nel caso in cui ci si trovi a dover sopravvivere nel deserto la soluzione ideale è spostarsi il meno possibile e non fare sforzi, devi trovare un posto ombreggiato dove ripararti dal sole cocente e aspettare i soccorsi.

Se sei arenato nel deserto a bordo di un veicolo in panne, si consiglia di attendere all'interno dell'abitacolo, in modo che ci siano maggiori possibilità di essere intravisti e salvati.

Ma se non sei sicuro che l'aiuto arriverà, dovrai uscire esplorando e è meglio spostarsi fuori nel deserto solo al mattino presto (da 4 a 10 sono) e nel tardo pomeriggio o sera (da 5 a 10 pm), quando le temperature sono meno estreme.


Coprendo

Copriti sempre la testa e il collo per mantenere il cervello libero ed evitare colpi di sole. Se non hai un copricapo, utilizzare qualsiasi panno o pezzo di tessuto (anche strappato dai tuoi stessi vestiti), preferibilmente chiaro o bianco (colori scuri, soprattutto nero, catturare più luce solare e riscaldarsi prima).

Per sfuggire alle scottature è necessario coprire tutto il corpo senza lasciare zone della pelle esposte alla luce solare.

Se ne hai abbastanza, riapplica la protezione solare ogni due ore circa, e cerca di mantenere la fronte fredda bagnando il cappello o il velo.

Se la situazione diventa disperata e ti senti come se stessi soffrendo di un colpo di calore, considera di usare la tua stessa urina per bagnarti la fronte.

Non dimenticare di prenderti cura dei tuoi piedi, poiché ti serviranno per il movimento.

Fai delle pause regolari per riposare e rimuovere sabbia e altri detriti dalle scarpe.

Non camminare mai a piedi nudi in un deserto, per evitare sia di scottarsi i piedi che di essere punti dagli animali.


Orientamento nel deserto

La mancanza di qualsiasi punto di riferimento come gli alberi, edifici, pali della luce, eccetera. rende illusoria qualsiasi misura di distanza.

Infatti, come quando sei in mare, devi almeno moltiplicare le distanze 3 volte.

In un deserto sabbioso con dune, le dune cambiano continuamente a causa del vento, quindi non dovresti mai prenderli come un punto di riferimento totalmente affidabile.

Quando trovi aree verdi nel deserto puoi sicuramente trovare acqua e cibo, e molte volte insediamenti umani.

Ci sono cactus in America su cui puoi fare affidamento per l'orientamento. Il cosidetto I "cactus della bussola" tendono sempre a crescere orientati/piegati a sud-ovest.

Nel deserto non si trovano quasi corsi d'acqua, ma se vedi un fiume in secca che lo segue potresti raggiungere un fiume vero, e alla fine la civiltà.

Se sei in un deserto roccioso, puoi sfruttare l'ombra proiettata da una formazione rocciosa.

Per esempio, puoi trovare un po' di ombra e sollievo in fondo a un canyon, e se sei fortunato puoi trovare anche l'acqua, infatti ai piedi di un canyon a volte si scorgono dei ruscelli che portano l'acqua ad alcuni piccoli fiumi.

Ricordati che api e zanzare vivono sempre vicino a fonti d'acqua, se ne incontrate qualcuno seguite la loro direzione.


Surviving in the desert
Sopravvivenza nel deserto & bushcrafting

Trovare l'acqua

Durante le ore di punta del sole nel deserto, il corpo umano può facilmente perdersi 1 litro d'acqua all'ora attraverso la sudorazione. Inutile dire, rimanere idratati è di vitale importanza.

Le piante hanno bisogno di acqua per sopravvivere, motivo per cui anche i minimi segni di vegetazione possono farti sapere che l'acqua potrebbe essere vicina.

Se in un deserto asiatico vedi una pianta di tamerici (tamerice) potrebbe essere utile sapere che questa pianta ha bisogno di molta acqua per sopravvivere, quindi nelle vicinanze potresti trovare una falda acquifera o acqua. Lo stesso vale per il cipresso.

Fai attenzione se trovi grandi pozze d'acqua alla base di canyon e formazioni rocciose, in quanto potrebbero essere contaminati, in quanto stagnanti (forse si sono accumulati durante le ultime piogge e vi stanno stagnando da mesi).

Puoi controllare con un bastone e vedere se ci sono animali morti nella pozza d'acqua, se ne trovi qualcuno, confermerà la teoria secondo cui l'acqua è decomposta e non potabile.

Bere acqua contaminata potrebbe causare dissenteria, se non peggio, e un simile problema gastrointestinale nel deserto ti ucciderebbe di sicuro, in quanto porterebbe alla disidratazione immediata.

Se hai la possibilità di farlo, fai bollire sempre l'acqua che trovi nel deserto prima di berla.

Quando sei disidratato devi bere lentamente e a piccoli sorsi perché ingerire troppa acqua molto velocemente potrebbe provocare il vomito, disidratandoti ulteriormente.

Sopravvivenza nel deserto: trovare cibo nel deserto - edibel fico d'india
Fico d'India commestibile.

Caccia e ricerca di cibo

Il cibo nel deserto è molto scarso, di tanto in tanto si possono vedere animali come i conigli, lucertole, cani della prateria topi, serpenti ed è più facile trovarli vicino a fonti d'acqua anche piccole o nascoste nei rari cespugli.

Idealmente, avresti dovuto portarne un po' spuntini adatti al deserto con te.

Alcune piante sono commestibili e puoi consumare frutta, semi, fiori, germogli e corteccia.

Nei deserti americani, puoi trovare cactus commestibili di fico d'india, che sono comunemente consumati in alcune cucine come il messicano.

Puoi mangiare entrambi i pad (dopo aver rimosso le spine) e frutti, ed è sicuro mangiarli crudi.

In un deserto roccioso, si possono trovare nidi di uccelli e quindi uova nelle fessure delle rocce più alte.

Trovare gusci d'uovo, la defecazione degli uccelli e le piume indicano la presenza e anche la posizione di un nido.

Se trovi un uovo controlla che non sia bucato e poi mangialo, puoi anche ingerire il guscio d'uovo che è molto ricco di calcio.

Si consiglia comunque di cuocerlo e non mangiarlo mai crudo perché si potrebbe prendere la salmonella.

Cucinare un uovo nel deserto è molto semplice, poiché la temperatura del terreno può raggiungere i 180°F (80°C) gradi, se trovi una roccia o un grosso sasso, farà sicuramente caldo, quindi apri l'uovo su di esso e cuocerà in pochissimo tempo come se stessi usando una padella.

Il tramonto è il momento ideale per andare a caccia. I serpenti sono predatori notturni e al tramonto lasciano i loro freschi rifugi per andare a cercare qualche preda.

Per catturare un serpente puoi colpirlo in testa con dei sassi per stordirlo, quando appare disorientato ci si avvicina alla velocità della luce e con un bastoncino lo si tiene appena sotto la testa, poi con una grossa pietra schiaccia il suo cranio.

Anche i serpenti velenosi sono commestibili, fintanto che scarti la testa dove si trovano le loro ghiandole velenose.

Cucina la carne di qualsiasi animale tu possa cacciare usando il potere del sole. La più grande lucertola nativa negli Stati Uniti, il mostro di Gila, è anche estremamente velenoso e ha un morso potente, e dovresti lasciarlo in pace perché è una specie vulnerabile.

Surviving in the desert at night
Surviving in the desert at night

Sopravvivere nel deserto di notte

Le notti nel deserto sono molto fredde e possono lasciarti impreparato. Le temperature notturne possono raggiungere il punto di congelamento, quindi è necessario provare ad accendere un fuoco, per riscaldarsi e tenere lontani i predatori, prima che faccia buio.

La differenza di temperatura tra il giorno e la notte può arrivare fino a 40 gradi.

Se la temperatura interna del tuo corpo scende al di sotto 35 gradi in poco tempo si rischia l'ipotermia, dunque di notte nel deserto è necessario indossare indumenti aggiuntivi e coprirsi il più possibile per stare al caldo.


Viaggio nel deserto di notte

Alcune persone si chiedono se sia meglio farlo viaggiare di notte nel deserto così da evitare di affaticarsi a causa del caldo della giornata.

La verità è, il momento migliore per spostarsi nel deserto è all'alba o al tramonto, dove le temperature non sono né troppo calde né troppo fredde.

Di notte l'orienteering diventa particolarmente difficile e c'è un rischio maggiore di essere attaccati da animali selvatici, quindi è meglio rimanere fermi e risparmiare energia.

La scarsa visibilità aumenta anche la possibilità di lesioni, e potresti trovarti nel bel mezzo di flash food o tempeste improvvise.

In una situazione di sopravvivenza nel deserto, è meglio allestire un campo e riposare la notte, e riprendere il viaggio all'alba.


Accendere un falò

In qualsiasi situazione di sopravvivenza accendere un fuoco dà sempre un grande aiuto psicologico, e può aiutarti a tenerti al caldo nelle fredde notti del deserto.

Per creare un falò puoi usare la sterpaglia, ramoscelli e piante secche.

Se non hai un accendino, una partita, una pietra focaia o un scatola di esca, puoi usare la lente dei tuoi occhiali o il quadrante del tuo orologio o il fondo di una bottiglia o un pezzo di vetro, o qualsiasi cosa che possa concentrare i raggi del sole sul mucchio.

Se hai un contenitore resistente al calore, puoi usare il fuoco per cucinare qualsiasi cibo o acqua che potresti aver trovato per ridurre i rischi di ammalarti.


Lista di imballaggio dell'equipaggiamento per la sopravvivenza nel deserto
Lista di imballaggio per la sopravvivenza nel deserto

Kit di sopravvivenza nel deserto e equipaggiamento Bushcraft

Kit di pronto soccorso

UN kit di pronto soccorso nel deserto deve includere articoli per la cura delle ferite e trattamenti per ustioni e ustioni, così come tutti i farmaci da viaggio essenziali che troveresti in un kit tradizionale.

In aggiunta a ciò, un Kit morso di serpente con una pompa aspirante per l'estrazione del veleno può tornare utile.

Surviveware Kit di pronto soccorso per la sopravvivenza
Surviveware Kit di pronto soccorso per la sopravvivenza
Kit di pronto soccorso per escursioni nel deserto e zaino in spalla

Kit di pronto soccorso unitario di pronto soccorso Rapid Care
Kit di primo soccorso per chi vive in una zona desertica

Kit per morso di serpente Ven-Ex
Estrattore di veleno contro i serpenti, scorpioni, ragni, api e vespe.
Leggi di più: I migliori kit di pronto soccorso per il deserto

Coltello Bushcraft o multi attrezzo

In qualunque situazione di sopravvivenza, impugnare un robusto coltello a due lame o un multiutensile può essere estremamente pratico.

Ha una moltitudine di potenziali usi, inclusa la caccia, foraggiamento, taglio, cucinando, e così via.


Depuratore d'acqua LifeStraw

Quando sei arenato nel deserto senz'acqua, dovrai fare affidamento su qualsiasi cosa fonte d'acqua potresti incontrare per rimanere idratato.

Questo può essere rischioso perché un flusso d'acqua può essere contaminato e farti ammalare, che a sua volta ti renderà più disidratato.

La tecnologia LifeStraw ti consente di rimuovere 99.99+% di tutti i batteri, virus e protozoi nell'acqua trovato in natura, per esempio. flussi, fiumi, laghi, stagni, eccetera.


Schede antincendio Tinder-quik e un mucchio di Accendini

Trovare legna e altro materiale secco da bruciare per accendere un falò può essere difficile in un deserto dove la vegetazione è scarsa.

Le schede di fuoco Tinder-quik sono un'ottima aggiunta al tuo kit di sopravvivenza nel deserto, poiché le notti nel deserto possono diventare molto fredde.


Suggerimenti per la sopravvivenza nel deserto

  • Quando la temperatura interna del corpo umano supera i 100,9°F (40°C), sei a rischio di colpo di calore. Il tuo cervello potrebbe essere colpito e il tuo corpo potrebbe tremare per le convulsioni, mettendoti a rischio di entrare in coma. Per evitare questo, è importante mantenersi idratati e cercare l'ombra durante le ore più calde della giornata.
  • Se la tua urina è di un colore arancione molto scuro, significa che il tuo corpo si sta disidratando. Per evitare questo, è importante bere acqua frequentemente, anche se non hai sete.
  • Quando trovi zone d'ombra per ripararti dal sole, dovresti sempre verificare la presenza di serpenti o altri animali velenosi. Cercano sollievo anche all'ombra durante le ore più calde. Per verificare se ci sono animali presenti, basterà lanciare dei sassi in zona e vedere se ci sono dei movimenti. Per esempio, i serpenti odiano le forti vibrazioni e basta poco per metterli in fuga.
  • L'alba è il momento ideale per spostarsi nel deserto, poiché il freddo della notte avrà raffreddato la terra.
  • Al risveglio è sempre consigliabile farlo controlla le tue calzature, abbigliamento e equipaggiamento per scorpioni come amano rintanarsi al fresco, luoghi ombrosi. Se uno scorpione ti cammina addosso, c'è solo un modo per prenderlo, e questo è dalla coda, tenendo il pungiglione sotto controllo, ma devi essere molto veloce; l'estremità della coda dello scorpione è composta da minuscoli peli che rilevano anche il minimo movimento nell'aria circostante. Tuttavia il pungiglione è la sua unica arma, una volta neutralizzato l'artropode diventa innocuo.
  • Se ti ritrovi nel deserto senza niente, è importante cercare di trovare una fonte d'acqua. Cercare segni di vita, come uccelli o piante, in quanto potrebbero indicare la presenza di acqua nelle vicinanze. Se possibile, prova a segnalare i soccorsi accendendo un fuoco o usando uno specchio per riflettere la luce del sole. Mantieni la calma e conserva le energie, poiché la sopravvivenza nel deserto è spesso un gioco d'attesa.

Lista di controllo degli elementi essenziali del campeggio nel deserto

Leggi anche: Guida di viaggio nel deserto

lascia un commento